Scandalo Pandoro di Design: Multe per Chiara Ferragni e Balocco

La influencer e imprenditrice italiana Chiara Ferragni, insieme all’azienda dolciaria italiana Balocco, sono state multate dall’Autorità Antitrust italiana per pratiche commerciali scorrette legate alla vendita di una versione “di design” del popolare dolce natalizio italiano, il pandoro. Le aziende sono state accusate di indurre in errore i consumatori facendoli credere che, acquistando il pandoro “di design” di Ferragni, avrebbero contribuito a una donazione all’ospedale pediatrico Regina Margherita di Torino. Tuttavia, l’Autorità Antitrust ha dichiarato che la donazione di 50.000 euro era già stata fatta da Balocco autonomamente mesi prima. Si sostiene che le aziende legate a Ferragni abbiano guadagnato più di un milione di euro da questa iniziativa.

Le società Fenice S.r.l. e TBS Crew S.r.l., che gestiscono i marchi e i diritti legati a Chiara Ferragni, sono state multate rispettivamente di 400.000 euro e 675.000 euro, mentre Balocco è stata multata di 420.000 euro. L’Autorità Antitrust ha affermato che questa pratica ha limitato considerevolmente la libertà di scelta dei consumatori sfruttando la loro sensibilità verso le iniziative benefiche, in particolare quelle a favore dei bambini con gravi malattie.

Ferragni ha descritto la decisione come “ingiusta” e ha dichiarato che la contesterà nelle “sedi competenti”. Nonostante la controversia, Ferragni ha affermato il suo impegno a continuare il suo lavoro di beneficenza.

Ascolta il mio podcast

Hashtag: #ChiaraFerragni, #Balocco, #Antitrust, #PandoroDiDesign, #ScandaloMarketing, #Beneficenza, #PraticheCommerciali, #Multe, #OspedalePediatrico, #ImpegnoSociale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto